"Museo dei dolmen" una testata online senza alcun obbligo di registrazione in quanto non risponde alle condizioni ritenute essenziali dalla Legge n. 47/1948 per la definizione di prodotto stampa"

 

Home

Dolmen Museum

   

 NEWS

Preistoria e protostoria

del Mediterraneo e dell'Europa Occidentale

Newsletter n. 153 - 1 agosto 2022

www.museodeidolmen.it

In partnernariato con: www.romalavoro.net

 

 

etruschi_cina

 

 

  
     

   

    

     Fonte foto: RaiNews

Il popolo dei Rasna sbarca in Cina con una mostra in due tappe.

Bologna, 15 lug. (Mediterraneo Antico) - Nell’ambito dell’Anno della Cultura e del Turismo Italia-Cina 2022, il Comune di Bologna annuncia la grande mostra 'ETRUSCHI. Signori dell’Italia antica' ideata e curata dal Museo Civico Archeologico di Bologna e promossa dall’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai in collaborazione con il Consolato Generale d’Italia a Shanghai e l’organizzazione di MondoMostre.

Sono oltre 300 i reperti provenienti dal museo bolognese che tra agosto 2022 e marzo 2023 verranno esposti in due tappe, nelle città di Suzhou e Chengdu, per far conoscere l’affascinante civiltà etrusca ancora quasi del tutto sconosciuta in Cina.

Leggi tutto

   

siccita_padana

 

 

 

 

 

 

      
 
        Autore foto: P.Burtenshaw

 

 

3200 anni fa la grande siccità padana che distrusse la civiltà terremaricola. I geo-archeologi spiegano il perchè.

Milano, 14 lug. (Stile Arte) - Un interessante articolo pubblicato in questi giorni da La Statale news, organo di informazione dell’università milanese, legge, in un rapporto prospettico, l’allarme siccità che sta interessando in queste settimane la Pianura Padana, indagando una situazione assolutamente parallela che si verificò 3200 anni nelle stesse aree e che risulta ben testimoniata dalla Terramara Santa Rosa di Poviglio, in provincia di Reggio Emilia, che da anni vede impegnati i geoarcheologi del dipartimento di Scienze della Terra “A. Desio”, guidati dal professor Andrea Zerboni.

Le terramare erano villaggi dell’età del bronzo media e recente (ca 1650-1150 a.C.) appartenenti a una civiltà sviluppatasi nelle aree di pianura dell’Emilia e nelle zone meridionali delle province di Cremona, Mantova e Verona.

Leggi tutto

   

ulisse_sicilia

  

 

 

 
  

         

        

 

      Autore foto: MatthiasKabel, Wikimedia
 

Il mito di Ulisse in Sicilia: in una mostra reperti rarissimi per riconvertire l'Isola alla cultura.

Caltanissetta, 18 lug. (La Sicilia) - Tra miti e leggende, tra speranze e delusioni, Gela chiude la travagliata esperienza legata al petrolio e alla chimica e affida il suo futuro al turismo mettendo in campo le ricchezze archeologiche, storiche e paesaggistiche, mai utilizzate appieno, per farne una risorsa economica ad alto valore aggiunto.

Un notevole sostegno a questo sforzo promozionale ed organizzativo giunge dalla Regione Sicilia che, alla presenza del suo governatore, Nello Musumeci, e dell’assessore ai beni culturali, Alberto Samonà nonché del sindaco di Gela, Lucio Greco, ha presentato in una conferenza stampa la mostra «Ulisse in Sicilia, i luoghi del Mito».

Leggi tutto

   

treanfore_sanfelice

 

    
  

            

     

        

 

     Fonte Foto: Il Messaggero

  

Affascinante scoperta archeologica: rinvenute in fondo al mare tre antiche anfore romane.

San Felice Circeo, 18 lug. (Magda Killa Lalla Cirignano, Ultima Parola) - Sono state recentemente rinvenute alcune importanti testimonianze del passato. Le ultime settimane hanno registrato un gran numero di scoperte che hanno contribuito a chiarire gli usi e i costumi dei nostri avi. Ma addentriamoci nel cuore della notizia.

Stiamo parlando di tre anfore rinvenute sul fondo del mare del Circeo. L’avvincente scoperta ha confermato il modo in cui il popolo romano conservava e produceva il vino. Molti gli interrogativi, oggi, ancora irrisolti.

Leggi tutto

romanzo_autore

 

 

 

 

 

 

   

  

 

In libreria e in internet "Lo zucchero nel cappuccino" di Federico Bardanzellu.

Completa la trilogia  iniziata con “Quei buchi nel muro” e proseguita con "Il fardello del coleottero", mantenendo lo stile scorrevole e da "commedia all'italiana" dei volumi precedenti. Il libro è ambientato negli anni novanta del XX secolo, in piena tangentopoli. Il protagonista, ora funzionario pubblico, vede disgregarsi il suo ideale di mettere l'amministrazione al servizio del cittadino. Riesce con grande difficoltà a rimanere fuori dal giro della corruzione ma viene accusato da un inquisito per salvarsi dalla galera. L'accusa, tuttavia, si rivela subito inconsistente ma la fiducia sino allora da lui riposta verso la Magistratura viene meno. Nella vita privata, inizialmente, il protagonista è ancora l'eterno Peter Pan dei due libri precedenti. Si innamora però di una collega di lavoro che lo convince a sposarsi in Chiesa. Durante la preparazione si riavvicina alla religione dopo decenni di agnosticismo e scopre il valore del perdono. Un evento imprevisto lo induce a operare una piccola irregolarità amministrativa in favore della figlia del suo vecchio accusatore, dimostrando di averlo perdonato.

In vendita nelle librerie convenzionate con la casa editrice, su Amazon, IBS, Unilibro e sul sito:

www.lauracaponeeditore.com  

  

Museodeidolmen.it & Romalavoro.net   Privacy Policy